www.viadeiprincipi.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

            

La valorizzazione del sito UNESCO

 

Il progetto di valorizzazione denominato “Via dei Principi” è promosso dall’Assessorato alla Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio, dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Tarquinia e dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Etruria Meridionale.
L'itinerario archeologico intende riunire in un unico circuito le grandi sepolture a tumulo presenti nella necropoli dei Monterozzi e nell'area attorno alla città etrusca di Tarquinia, in luoghi dalla forte suggestione paesaggistica. Fulcro del sistema è il sepolcreto della Doganaccia, recentemente riportato alla luce dagli scavi archeologici dell'Università degli Studi di Torino e valorizzato da una serie di interventi destinati alla fruibilità del pubblico.
 
LA VALORIZZAZIONE DEL SITO UNESCO
LE NECROPOLI ETRUSCHE DI CERVETERI E TARQUINIA
Le necropoli di Cerveteri e Tarquinia sono sito Unesco dal 2004.
Il polo culturale è dotato di un proprio piano di gestione che vincola i due Comuni, le Province di Viterbo e Roma, la Regione Lazio e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali a concertare ed elaborare insieme politiche di salvaguardia e valorizzazione di questo importante patrimonio archeologico.
Una parte significativa dei progetti e delle strategie di valorizzazione è stata incentrata sulla realizzazione di nuovi servizi informativi e di accoglienza omogenei fra Cerveteri e Tarquinia, con una serie di azioni comuni che valorizzino nel complesso il territorio del sito Unesco come un unico sistema di offerta culturale. Elemento cardine delle strategie è anche la realizzazione di un’immagine coordinata che metta a sistema il sito etrusco Unesco con il Parco Archeologico e Naturalistico di Vulci. Da segnalare inoltre il miglioramento della “leggibilità” dei due Musei Nazionali di Cerveteri e Tarquinia, tramite il recupero di alcuni ambienti che potranno essere destinati a ospitare applicazioni multimediali divulgative e ricostruzioni virtuali con elaborazioni 3D.
GLI INTERVENTI SULLE NECROPOLI TARQUINIESI
Le strategie promozionali sulle necropoli etrusche attuate dal Comune di Tarquinia e dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici dell'Etruria Meridionale, con l’ausilio delle Università che operano sul territorio e con il sostegno finanziario della Regione Lazio e di istituzioni private, si sono incentrate soprattutto sulle aree funerarie meno conosciute rispetto a quella del Calvario.
Nello specifico, la valorizzazione delle necropoli dei Primi e Secondi Archi e la realizzazione dell'itinerario archeologico tematico dei grandi tumuli, la “Via dei Principi”.
Per le necropoli dei Primi e Secondi Archi si intende procedere alla progressiva apertura al pubblico della tomba del Tifone e delle tombe Giglioli e Giustiniani, che si andranno ad aggiungere alle tombe delle Pantere, del Barone, dei Tori e degli Auguri. Il nuovo itinerario potrà essere messo a sistema con la creazione di itinerari trekking lungo la strada delle Arcatelle.
LUCA GUFI
Ufficio Valorizzazione Aree Archeologiche
Comune di Tarquinia
 
 
<<< Prec.       Succ. >>>
You are here ATTIVITA' 2008 - 2012